Artigiani da “dispersi” a “digitali”: la scuola si innova!

Postato il Aggiornato il

Misilmeri, 27/09/2016 – di Roberto Oriti – 
Artigiani, studenti, docenti e innovatori protagonisti della giornata conclusiva del progetto “Artigiani: da dispersi a digitali”. Inserito nell’ambito del Piano Nazionale per la prevenzione della dispersione scolastica “La Scuola al Centro”, il progetto è partito dalla valorizzazione del territorio e dei mestieri della tradizione.

WhatsApp Image 2016-09-27 at 20.29.59.jpg

Si è svolta ieri, nell’aula magna Rocco Chinnici della Scuola Secondaria di Primo Grado “C. Guastella” di Misilmeri, la manifestazione conclusiva del progetto che ha impegnato questa estate gli studenti, tra riscoperta degli antichi mestieri e innovazione. I ragazzi hanno introdotto l’evento ringraziando tutti coloro i quali hanno reso possibile lo svolgimento del progetto e, insieme a tutti i presenti, hanno assistito alla proiezione dello short-movie “Cavalleria rusticana” diretto dal maestro G. Furnari.

Riscoperti i mestieri del passato, grazie alla rivisitazione della famosa opera di Verga, si è passati alla prestazione dell’ebook, realizzato insieme ai ragazzi dell’Associazione Butterfly for University. L’ebook contiene le storie, le immagini di backstage ma soprattutto i video-racconti delle visite agli artigiani del territorio misilmerese e della progettazione e stampa in 3d degli attrezzi che caratterizzano le maestrie conosciute. L’ebook sarà disponibile sull’Apple Store e scaricabile sui diversi dispositivi di casa Apple. La scelta dell’ebook come prodotto finale di questo progetto, vuole essere un mettersi al pari coi tempi, dando la possibilità anche a chi, per vari motivi non vive più a Misilmeri, o semplicemente chi vuole conoscere questo aspetto del nostro paese, di entrare nelle botteghe, di conoscere i maestri e gli artigiani che hanno fatto dell’arte il loro vivere.

La manifestazione si è conclusa con i ringraziamenti del Dirigente Scolastico Rita La Tona che ha invitato i ragazzi a continuare a credere in sé stessi e nel loro potenziale, a sperimentare ancora l’auto-imprenditorialità e a non dimenticare che l’innovazione si fa solo conoscendo la tradizione.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...