iWorkES , a Roma 7 giornate di formazione e innovazione

Postato il

Dal 27 Ottobre, per 7 giorni, a Roma 20 animatori giovanili si incontreranno per scambiarsi idee, esperienze, buone pratiche di formazione e innovazione. InEmbryo sarà partner tecnico di questa importante manifestazione che promuoverà nuovi percorsi didattici e socio culturali!

Header_iWorkES.jpg

iWorkES – Innovative Work Experience Schemes è un progetto di mobilità transnazionale che coinvolge 20 animatori giovanili, provenienti dall’Italia e dalla Germania, in un percorso di sette giornate a Roma di formazione e scambio di buone pratiche sul tema della formazione e dell’innovazione. Si evidenzia la necessità di formare e creare una rete di animatori giovanili che abbiano delle competenze specifiche sui temi dell’autoimprenditorialità e dell’innovazione, finalizzati alla promozione di percorsi didattici e socio-culturali innovativi nei territori di appartenenza.

Il progetto, attraverso metodologie formative diversificate, consentirà la conoscenza e lo scambio tra educatori italiani e tedeschi impegnati in attività di progettazione, assistenza e tutoraggio di azioni formative. Si approfondiranno le tematiche attinenti l’innovazione, l’autoimprenditorialità, l’impresa e lo scambio di buone pratiche e saranno, inoltre, previste visite a co-working, incubatori, sedi di startup, imprese e scuole.

Alla fine del periodo di formazione si darà la possibilità ai partecipanti di continuare ad interagire attraverso la piattaforma web realizzata per il progetto, in modo da scambiare pareri e spunti su idee progettuali future.

Quest’esperienza di mobilità sarà un’occasione grazie alla quale tutti i partecipanti potranno crescere sia personalmente sia professionalmente, portando a casa un bagaglio di esperienze, incontri e nuovi metodi e contribuendo così alla realizzazione concreta della dimensione europea.

Clicca qui per scaricare la locandina dell’evento

Per info contattaci:
Whatsapp: +393204062352
Web: butterflyforuniversity.org/home/iworkes
Mail: butterflyforuniversity@gmail.com
Facebook: @butterflyforuniversity
Twitter: @butterflyforuni

Annunci

Il 6 Aprile a Palermo sarà #socialcity: banda ultralarga e social al servizio dei cittadini.

Postato il Aggiornato il

#Socialcity: il viaggio nell’Italia della nuova comunicazione tra lavoro, servizi e innovazione fa tappa in Sicilia, precisamente a Palermo. Il 6 Aprile andrà in scena la terza tappa di #socialcity, il percorso di divulgazione e condivisione di buone pratiche della nuova comunicazione pubblica. Tra i protagonisti anche il racconto di Open Fiber sul lavoro per portare la banda ultralarga nelle città italiane. Un appuntamento da non perdere per chi vuole conoscere le potenzialità dell’innovazione al servizio della comunicazione.

17332551_1897463597166214_4593419183215083520_n.jpg

Appuntamento il 6 aprile a Palermo per la terza tappa di #socialcity, il percorso di divulgazione e condivisione di buone pratiche della nuova comunicazione pubblica affiancato dal racconto di Open Fiber sul lavoro per portare la banda ultralarga nelle città italiane. Il percorso, ideato da cittadiniditwitter.it, è patrocinato da ANCI, l’istituzione rappresentativa dei Comuni italiani, da sempre impegnata nello sviluppo e nella promozione di servizi innovativi verso i cittadini, ha già fatto tappa a Cagliari e Bari e la prossima settimana arriva a Palermo con un evento organizzato con il Comune e l’Università e con la partecipazione delle principali esperienze che erogano servizi attraverso i social network e le app di messaggistica e la testimonianza di esperti di nuova comunicazione locale e nazionale. Seguiranno le tappe di Napoli il 19 aprile e Firenze.

L’appuntamento a Palermo è per giovedì 6 aprile (10-13) presso la Sala delle Carrozze a Villa Niscemi. Il convegno sarà moderato dal direttore di cittadiniditwitter.it Francesco Di Costanzo e sarà introdotto dal Sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, dal Rettore dell’Università di Palermo, Fabrizio Micari, Mario Alvano, dal segretario Anci Regionale Sicilia, da Gianfranco Rizzo, assessore all’Innovazione Comune di Palermo e da Rita De Sanctis, direttore Affari Regolamentari, Marketing e Commerciale di Open Fiber. A seguire due tavole rotonde: “Una nuova PA grazie alla comunicazione social” con Marco Michelli, ufficio stampa Ministero Infrastrutture e Trasporti, Sarah Scola, Responsabile sito web e social network Ufficio Relazioni Esterne e Cerimoniale Polizia di Stato, Lorenzo Carella, Social Media Manager Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, Gabriele Marchese, Capo area innovazione tecnologica Comune di Palermo, Pietro Salamone, social media Protezione Civile regionale della Sicilia, Francesco Mereu, responsabile Protezione Civile Comune di Palermo. A seguire la seconda tavola rotonda dal titolo: ” Trasporti, turismo, cultura, ambiente: con i social la città a portata di smartphone “, con Andrea Cusumano, assessore Cultura e Turismo Comune di Palermo, Gery Palazzotto, Direttore della comunicazione, nuovi media e marketing Teatro Massimo, Sandro Garrubbo, comunicazione e marketing Museo Salinas, Salvo Ricco, responsabile comunicazione e social media manager Aeroporto Palermo, Domenico Caminiti, Direttore Servizi Speciali di Mobilità Amat Palermo, Roberto Dolce, presidente Rap. L’evento sarà in diretta sui social network con l’hashtag #socialcity e vedrà la partecipazione anche del gruppo socialinfluencer.it di Palermo.

Per ulteriori informazioni cliccare sul link per visualizzare la locandina con il programma della giornata.

FONTE: Cittadini di Twitter

“Idee, Innovazione, Impresa”: l’evento dedicato all’autoimprenditorialità

Postato il Aggiornato il

“Idee, Innovazione, Impresa” è il nome dell’evento che  il 30 settembre si terrà presso  l’ Università degli studi di Palermo, parallelamente agli stati generali per il Diritto allo Studio.

locandina_post-01-01.jpg

Tale iniziativa intende promuovere percorsi di formazione e sensibilizzazione all’autoimprenditorialità e all’innovazione. Durante i lavori, che si terranno all’interno della cittadella universitaria (Edificio 19 plesso C), saranno presentate alcune tra le buone pratiche di alternanza scuola-lavoro e di contrasto alla dispersione scolastica di alternanza scuola lavoro.

Gli studenti degli istuti superiori di Palermo e provincia sono invitati a partecipare all’evento promosso da InEmbryo “Idee, Innovazione, Impresa” e all'”HAKATHON FOOD”. Le ore svolte saranno riconosciute come ore di alternanza scuolo-lavoro.

Per maggiori informazioni sul programma si invita a prendere visione della locandina.
Locandina_ersu_condiv_def-01.jpg

Artigiani da “dispersi” a “digitali”: la scuola si innova!

Postato il Aggiornato il

Misilmeri, 27/09/2016 – di Roberto Oriti – 
Artigiani, studenti, docenti e innovatori protagonisti della giornata conclusiva del progetto “Artigiani: da dispersi a digitali”. Inserito nell’ambito del Piano Nazionale per la prevenzione della dispersione scolastica “La Scuola al Centro”, il progetto è partito dalla valorizzazione del territorio e dei mestieri della tradizione.

WhatsApp Image 2016-09-27 at 20.29.59.jpg

Si è svolta ieri, nell’aula magna Rocco Chinnici della Scuola Secondaria di Primo Grado “C. Guastella” di Misilmeri, la manifestazione conclusiva del progetto che ha impegnato questa estate gli studenti, tra riscoperta degli antichi mestieri e innovazione. I ragazzi hanno introdotto l’evento ringraziando tutti coloro i quali hanno reso possibile lo svolgimento del progetto e, insieme a tutti i presenti, hanno assistito alla proiezione dello short-movie “Cavalleria rusticana” diretto dal maestro G. Furnari.

Riscoperti i mestieri del passato, grazie alla rivisitazione della famosa opera di Verga, si è passati alla prestazione dell’ebook, realizzato insieme ai ragazzi dell’Associazione Butterfly for University. L’ebook contiene le storie, le immagini di backstage ma soprattutto i video-racconti delle visite agli artigiani del territorio misilmerese e della progettazione e stampa in 3d degli attrezzi che caratterizzano le maestrie conosciute. L’ebook sarà disponibile sull’Apple Store e scaricabile sui diversi dispositivi di casa Apple. La scelta dell’ebook come prodotto finale di questo progetto, vuole essere un mettersi al pari coi tempi, dando la possibilità anche a chi, per vari motivi non vive più a Misilmeri, o semplicemente chi vuole conoscere questo aspetto del nostro paese, di entrare nelle botteghe, di conoscere i maestri e gli artigiani che hanno fatto dell’arte il loro vivere.

La manifestazione si è conclusa con i ringraziamenti del Dirigente Scolastico Rita La Tona che ha invitato i ragazzi a continuare a credere in sé stessi e nel loro potenziale, a sperimentare ancora l’auto-imprenditorialità e a non dimenticare che l’innovazione si fa solo conoscendo la tradizione.

E…stiamo ancora insieme!

Postato il Aggiornato il

stampa-717x1024.jpgE…stiamo ancora insieme, il progetto avviato e portato a temine durante l’estate, in collaborazione con la Direzione Didattica 2° Circolo “V. Landolina” Misilmeri e lo staff di InEmbryo, ha avuto come obiettivo quello di far vivere e conoscere la scuola agli alunni, nel periodo estivo e quindi di meritata vacanza,in un modo diverso da quello a cui sono abituati, sperimentando e partecipando e  attività extra-curriculari come appunto il Laboratorio Pittorico e Multimediale.

I ragazzi si sono impegnati tantissimo, dimostrando interesse ed attitudine ai lavori di gruppo, riflettendo su temi fondamentali come ” La Misilmeri che vorrei ” stimolando il loro interesse e sviluppando idee utili e anche, perché no, realizzabili come ad esempio la possibilità di avere spazi verdi, piste ciclabili e meno inquinamento.

Durante la cerimonia di chiusura i bambini hanno presentato i loro elaborati, cornici realizzate con cartone riciclato, dipinti con colori a tempera e disegni con vignette che riportavano messaggi di solidarietà e d’incitamento a migliorare le condizioni del nostro paese.

Infine pensiamo che cominciando a stimolare i bambini fin da quest’età a riflettere sulle loro idee, a  scoprire i loro interessi, a seguirli ed incitarli attraverso attività simili, si può creare in loro una coscienza civica che un giorno li renderà dei cittadini responsabili .

FONTE Butterfly for University

Si può fare innovazione in Sicilia!

Postato il Aggiornato il

“Fare innovazione in Sicilia non è facile” ma Bookingbility e Beepry ce l’hanno fatta! Alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, sono state premiate, insiemealla startup Intendime, nell’ambito della Giornata Nazionale dell’Innovazione.

Quirinale.jpg

Tim WCAP Accelerator
Un grande, triplo, riconoscimento per le nostre startup Bookingbility, Beepry e Intendime, che martedì 20 settembre, alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, vengono premiate nell’ambito della Giornata Nazionale dell’Innovazione.

Bookingbility e Beepry partecipano alla cerimonia di consegna del Premio Nazionale per l’Innovazione nei Servizi assegnato da Confcommercio. Bookingbility ha ricevuto il premio nella categoria “Turismo”, per aver sviluppato – come si legge nella motivazione – “una piattaforma di booking online, dotata di particolari filtri di ricerca, dedicata alle strutture turistiche adeguate per l’accoglienza di utenti disabili”.

La mission di Bookingbility è infatti quella di permettere ai viaggiatori con esigenze speciali di trovare in autonomia la struttura più adatta alle proprie necessità. “È sicuramente un premio prestigioso di cui andiamo orgogliosi”, racconta Annalisa Riggio, CEO della startup. “Crediamo sia evidente l’impatto sociale della nostra iniziativa e ci auguriamo che questo premio ci permetta di creare sinergie importanti”.

Della stesso opinione anche Salvatore Ambrosino di Beepry, che ha ricevuto una menzione di merito, sempre nella categoria turismo: “La nostra startup rende fruibile in modo più semplice ed economico il mercato dei voli al viaggiatore finale. Questo importante riconoscimento è un ulteriore segnale verso le grandi aziende a cui ci rivolgiamo per i servizi B2B, che attesta ancora di più la qualità dei nostri prodotti”.

Entrambe le startup sono entrate a far parte di TIM #Wcap Catania nel 2015. “Fare innovazione in Sicilia non è facile”, spiega Annalisa. “Ma è in questo panorama che si stanno sviluppando startup innovative come la nostra che sono certa contribuiranno ad arricchire l’ecosistema locale. Anche TIM #Wcap è un tassello importante. Grazie al suo contributo ogni anno crescono startup come la nostra”.

“Una realtà come TIM #Wcap è di estrema importanza strategica – conferma Salvatore – in particolare sul territorio siciliano che non può sicuramente vantare la diversità di player, nell’ecosistema di supporto alle startup, propria di città come Roma e Milano”.

Sempre nell’ambito della Giornata Nazionale dell’Innovazione al Quirinale, Intendime riceve il Premio PNI Cube. La startup ha sviluppato un sistema innovativo che rende le persone con problemi di udito più indipendenti, grazie alla possibilità di ricevere notifiche dei rumori domestici che li circondano.

FONTE wcap.tim.it

Artigiani da “dispersi” a “digitali” – Stampa in 3D

Postato il Aggiornato il

MISILMERI, 2 Settembre 2016 – Stampa 3d con Francesco Pollina –
di Roberto Oriti

“La stampa 3d non conosce limite. Basta solo viaggiare con la fantasia”.
È con questa affermazione che Francesco, laureando in Ingegneria Meccanica ed esperto in stampa 3d, ha aperto l’incontro di oggi con gli studenti della Scuola Secondaria di Primo Grado “C.Guastella” di Misilmeri, che hanno aderito al progetto “Artigiani: da dispersi a digitali”.Scuola_al_centro_CONDIVISIONE SU FB_3d.jpg

Dopo avere spiegato ai ragazzi come la stampa 3d oggi trova spazio nel panorama dell’innovazione, Francesco ha raccontato del processo che lo ha portato a realizzare, da zero, la sua stampante 3d. Internet e buona volontà sono state le parole d’ordine per riuscire nel suo intento. I ragazzi hanno poi progettato un martello e iniziato la fase di stampa che si concluderà con il prossimo incontro.

Scuola_al_centro_3d_1.jpg

Alla prossima, con l’#innovazione!